LA MIA CASA

Ho una casa che non è più mia,

io non ci sto più dentro,

ma lei sta dentro di me.

Non so a chi appartenga

adesso,

ma lei,

è certo,

non appartiene ad altri

se non a me,

perché solo io

ormai

sono rimasta

per averne memoria.

Ci sarà altra gente

ad abitarne le mura,

ma non la casa.

Ci sarà altra gente

padrona di stanze tetto e infissi,

ma non della casa.

La casa appartienea chi se la porta dietro

nel tempo

nei ricordi

del proprio vissuto.

Ho una casa

che dicono

non sia più mia

ma io ci entro

tutte le volte che voglio.

Quando mi capiterà

di passarci davanti

lei,

la casa

mi saluterà

perché me soltanto

avrà riconosciuta.

(Tosca Pagliari proprietaria di inestimabile diverso immobile

– novembre 2020)

Leave a Reply