LE PRESENZE CHE SE NE VANNO

 

Le presenze che se ne vanno
ti mancano
e,più che subito,
ti mancano
nel tempo.
Ti mancano
nel guizzare imprevisto
di un pensiero,
che crea catene
di altre pensieri
e ti porta per mano
da chi se n’è andato
oltre
nel nulla
del tuo tempo
e del tuo spazio.
Così mentre
t’accorgi
che irrimediabilmente manca,
chi se n’è andato,
prodigiosamente,
lo ritrovi.
Lo ritrovi
nel chiuso della mente
e, in solitudine,
là dove i sensi
non possono più giungere
per comunicare,
rimane la magica percezione
dell’esistere
oltre la materia.

Tosca Pagliari

( febbraio 2011)

Leave a Reply