COME UN GATTO

Dormire come un gatto

con la testa rincantucciata nella coda.

Il corpo un anello

senza inizio e senza fine

un abbraccio di vita e morte.

Nel mezzo soltanto

un respiro di fusa

nel mezzo soltanto

un’illusione.

Svegliarsi

come un gatto

stirando le giunture

elastiche del corpo

allenando lo scatto

che occorre

per attraversare

gli ostacoli del giorno

un giorno alla volta.

Tosca Pagliari (10 febbraio 2022)

Leave a Reply