LA PARTE E IL TUTTO

Foto: LA PARTE E IL TUTTO</p><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br />
<p>Dove andremo?</p><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br />
<p>Dove andremo<br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br />
dopo questo paradiso e questo inferno,<br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br />
dopo queste gioie e dopo questi dolori,<br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br />
dopo aver attraversato il tempo<br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br />
liberato i pensieri<br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br />
amato e odiato,<br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br />
fatto e disfatto<br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br />
il dritto e il rovescio,<br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br />
dopo aver sognato<br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br />
realizzato,<br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br />
finito,<br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br />
dove andremo?<br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br />
Il nulla non attende nulla<br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br />
non andremo nel nulla.<br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br />
Se i nostri sensi<br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br />
smetteranno d’ingannarci<br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br />
travalicheremo l’universo.<br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br />
Non possiamo aspettarci<br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br />
altri paradisi ed altri inferni<br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br />
non possiamo andare<br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br />
verso la ripetizione.<br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br />
Magari<br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br />
ci ingloberemo di nuovo<br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br />
in quel tutto<br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br />
da cui ci siamo staccati<br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br />
per imparare a riconoscere<br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br />
la parte dal tutto.<br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br />
(Tosca Pagliari)

Dove andremo?

Dove andremo
dopo questo paradiso e questo inferno,
dopo queste gioie e dopo questi dolori,
dopo aver attraversato il tempo
liberato i pensieri
amato e odiato,
fatto e disfatto
il dritto e il rovescio,
dopo aver sognato
realizzato,
finito,
dove andremo?
Il nulla non attende nulla
non andremo nel nulla.
Se i nostri sensi
smetteranno d’ingannarci
travalicheremo l’universo.
Non possiamo aspettarci
altri paradisi ed altri inferni
non possiamo andare
verso la ripetizione.
Magari
ci ingloberemo di nuovo
in quel tutto
da cui ci siamo staccati
per imparare a riconoscere
la parte dal tutto.
(Tosca Pagliari – aprile 2013)

Leave a Reply