SOSPESA

I miei anni sono soltanto

la somma dell’umano bisogno

di dare al tempo una stima.

Eppure si sta come in un sogno

al di là degli affanni

e si è nuovi ogni mattina.

Mi sveglio e ho cent’anni

ho vissuto l’impossibile

mi sveglio e ho quindici anni

posso ancora essere flessibile

a tutte le intemperie e ad ogni mutamento.

E oggi non so che dire

mi pare di stare come sospesa

tra sfinimento e sorpresa

forse me ne sono già andata

forse non sono ancora nata.

Tosca Pagliari – agosto 2021

Leave a Reply