ASPETTANDO LUGLIO

Penso che l’autunno s’inoltra e l’inverno s’appresta. Fossi nata rondine avrei già migrato. Erano tutte qui sul balcone a svolazzare e a fare chiasso prima di andare via. Forse mi volevano invitare, ma io non posseggo le ali e mi toccherà attraversare il sessantaquattresimo inverno. Dovrei avere oramai imparato ad accettarlo ed invece sarà una lotta. Sarà un’attesa da qui al prossimo luglio, al prossimo mare.

Leave a Reply