VETRI APPANNATI

 

Dietro vetri appannati

cielo torvo

di temporale.

Davanti a vetri appannati

sguardo lontano

oltre il pensiero

e l’essenza

dell’oggi.

Sopra vetri appannati

ghirigori smarriti

che rincorrono inizi

senza fine

e svaniscono

nell’acquerugiola

stanca.

(Tosca Pagliari, marzo 2014)

 

 

4 thoughts on “VETRI APPANNATI

  1. SUGGESTIONE

    Vetri appannati
    come occhi al risveglio
    dopo un dolce sogno.

    Trovarsi sul bordo,
    tra l’onirica illusione
    e il mondo quotidiano.

    Non sapere dove fluisce
    e precipita il fiume della vita.

    (R.R., 14/03/2014)

Leave a Reply