TROVATELLI A QUATTRO ZAMPE

 

C’è chi sostiene che non siamo noi a trovare un gatto, ma che è il gatto a trovare noi.

Sul finire dell’estate ho trovato un piccoletto miagolante, pulcioso e mal nutrito, ma ora è un bel gattone. Più lo guardo e più mi accorgo che assomiglia al gatto di questo mio blog, ha persino i ciuffi di pelo nero sulla punta delle orecchie. Casualità? O qualcosa dentro di me già sapeva, a dispetto di me che ancora non sapevo? Ecco che il mio avatar a quattro zampe adesso è qui e mi fa compagnia nella realtà.

Ogni gatto è misterioso, è una creatura quasi magica, per questo è stato adorato e perseguitato. Ogni gatto credo che sappia scegliersi il padrone e lui ha scelto me perchè sapeva che in fondo lo stavo aspettando.

6 thoughts on “TROVATELLI A QUATTRO ZAMPE

  1. Mi piace il termine “spirito di natura” così come mi è tanto piaciuto tutto ciò che ho letto nel libro “Marian-tutto quello che so della vita l’ho imparato da una gatta” di Eva Polanski.m

    • lMolto interessante.
      Intanto pubblico questa foto di Oscar che dorme beato sognando, forse, girasoli e vi ravviso ancor più la somiglianza con il mio avatar.

Leave a Reply