IL TERZO DONO

Se non è stato un male nascere

non potrà esserlo morire

eppure

sappiamo quando siamo nati

non ci è dato di sapere

quando e come  moriremo.

Con questo mistero ci hanno fatto un dono

il grande dono dell’uguaglianza:

tutti mortali contemporaneamente.

Tutti effimeri

tutti soffi di vento.

A questo dono

ne è stato aggiunto un altro:

il paradosso dell’immortalità.

Tutti vivi

e forti

e indistruttibili

tutti vivi contemporaneamente

senza pensiero di scadenza.

Solo con tutti e due i doni

si può avere

un tempo per vivere

un tempo per morire

altrimenti

saremmo già tutti morti

da vivi.

Ci manca ancora il terzo dono

quello più importante:

la rivelazione del perchè.

Magari sarà

un dono a sorpresa

da scartare dopo

di nascosto

ognuno il suo

senza curiosi

a ficcanasare.

Sarà forse

nella profonda intimità

di un’altra dimensione

la più grande scoperta

dell’umanità?

(Tosca Pagliari- febbraio 2016)

Leave a Reply