FIABE

Le fiabe sono sogni, miti, messaggi filosofici.

Le fiabe sono l’altra dimensione: l’irreale.

Si raccontano ai bambini per farli dormire, agli adulti per farli sperare.

Sono la medicina dei guai, l’invenzione della felicità.

Sono il brutto che si fa bello, il povero che si fa ricco, l’amore che arriva a cavallo, il buono che viene premiato, il cattivo che riceve la giusta punizione … sono appunto fiabe, l’antitesi del reale.

Le fiabe sono quel che si vorebbe che fosse: un anelito di perfezione, uguaglianza, giustizia, ma soprattutto felicità.

E la felicità è tutta lì nel motto finale, nel paradiso dei tutti “felici e contenti” con quel rafforzativo di sinonimi a rimarcare l’evento paradossale.

Se stasera vi dovessi raccontare una fiaba che m’inventerei?

Ecco:

“C’era una volta un mondo dove gli uomini non nacquero mai, era quello il tempo della loro felicità …”

Buonanotte principi, principesse e cavalieri

e che domani sia meglio di ieri!

Da Tosca Pagliari.

Leave a Reply