A Natale, diversamente insieme (recita scolastica scuola primaria classe terza)

In una notte di Natale, per magia, il presepe si anima e statuine di materiali vari scoprono il valore della diversità.

 presepe-maria-1 presepe-fumettoEcco a voi il copione inedito con le parti “cucite addosso ad ogni alunno” in base alla propria personalità e alle proprie capacità espressive.

“LA MAGICA NOTTE DELLE STATUINE DEL PRESEPE”

Cast:

PASTORE LLA Viola

PASTORE Fabrizio

CONTADINELLA Sofia

CONTADINELLA Dafne

CONTADINELLA- PRESENTATRICE  Helena

PASTORE Thomas

CONTADINO Alfio

CACCIATORE Antonio

PESCATORE Tommaso

PASTORE Riccardo

LEGNAIUOLO Simone

STELLA COMETA Maria

CONTADINO – PRESENTATORE  Enrico

LAVANDAIA –   Doriana

CONTADINELLA- PRESENTATRICE  Marta

CONTADINELLA – PRESENTATRICE (Helena)…  anche  il presepe era spento e silenzioso con le statuine ferme in un’eterna posa finché ….

 

(Inizia la musica e i pastori si animano).

https://www.youtube.com/watch?v=Of9Ym4TMpZU

(CANZONE “ E LA NOTTI DI NATALI” in dialetto siciliano)

 

(Alla fine della canzone ballata, i pastori si stiracchiano sentendosi sgranchiti e commentano)

 

DORIANA: Ah, finalmente! Non ne potevo più è da cent’anni che sto ferma. Da quando mi fece con grande abilità un ceramista di Caltagirone. Sono una statuina preziosa costretta a stare incartata nella carta velina per un anno intero dentro una scatola buia. E poi per diversi giorni a fare bella mostra nel presepe. Tutte le volte che una mano mi si avvicinava sentivo sempre lo stesso strillo: Attenta che si rompe! Stai fermo che si rompe! Uffa però mi rompo tanto anche a stare ferma.

 

RICCARDO: Io sono più fortunato, sono di plastica e ho sempre avuto la fortuna della mano di un bambino che mi spostava di qua e di là per il presepe.

 

SIMONE: Io sono tutto incollato. Ogni anno qualcuno mi faceva cadere e mi si rompeva una volta un braccio, una volta una gamba, c’è stato un momento che ho perso pure la testa. Menomale che hanno sempre rimesso insieme i miei pezzi con una colla resistente.

 

SOFIA: Io sono la più bella di tutti, ho i vestiti di vera stoffa tutti cuciti a mano da una grande sarta.

 

DAFNE: Io invece sono la più delicata, sono fatta di cera e sono fatta così bene che sembro quasi vera.

 

TOMMASO: Io sono fatto di cartone, mi ha ritagliato un bambino da una confezione di panettone e ancora profumo di dolce.

 

VIOLA: Io sono la più originale, sono nata dalla fantasia di una bambina che mi ha disegnata su un foglio di carta, di sicuro le somiglio. Nel ritagliarmi poi mi ha un po’ lacerata la gonna, ma sicuramente non l’ha fatto apposta.

THOMAS: Io ho un meccanismo dentro che mi fa muovere sempre!

 

ENRICO: Io sono di gran valore: pezzo unico intagliato in un legno pregiato!

 

FABRIZIO: Io sono addirittura di bronzo.

 

ALFIO: Io sono d’argento!

 

HELENA: Io sono proprio tutta d’oro.

 

ANTONIO: bum ! Certo che ne sparate di pallonate! Siete solo statuine del presepe.

 

SOFIA: Sì, ma mica siamo tutte uguali!

 

MARTA: Certo, altrimenti che presepe noioso sarebbe? Ma ognuno di noi è importante perché nella sua diversità serve a dare un  valore speciale ad ogni cosa, in questo caso al presepe.

 

SIMONE: Però stanotte che prodigio! Siamo statuine animate, parliamo, ci muoviamo.

 

THOMAS: Se è per questo io mi sono sempre mosso!

 

DAFNE: Lo facevi meccanicamente, come un fantoccio ora invece siamo tutti veri.

 

TUTTI: Evviva! È il miracolo di Natale!

 

ALFIO: Io ho voglia di cantare. E voi?

 

TUTTI: Sì, cantiamo, cantiamo…

 

SOFIA: cantiamo e facciamo un girotondo il GIROTONDO DI NATALE

 

( canzone: “Girotondo ballerino” cantata e ballata)

https://www.youtube.com/watch?v=2-pQHm-F1iw

RICCARDO: Adesso sediamoci un po’ e ci riposiamo.

 

FABRIZIO: Invece pensiamo.

 

ALFIO: Pensiamo all’importanza del Natale.

 

THOMAS: Allora Natale è importante per …

 

HELENA, SOFIA, MARTA: Per i regali!

 

SIMONE,  TOMMASO: Per i panettoni!

 

SOFIA, DAFNE, ENRICO: Per gli addobbi nelle case e nelle strade!

 

THOMAS, VIOLA, ALFIO: Per i giocattoli nuovi!

 

RICCARDO,  FABRIZIO:  Per le vacanze!

 

( Poi tutti insieme litigando)

 

ANTONIO: Basta! Pace! Pace!

 

(silenzio)

 

ANTONIO: Ecco! Il Natale è importante per la  PACE!  PACE NEI CUORI , PACE IN TUTTO IL MONDO.

 

(seguono diverse poesie sul Natale prese dal repertorio per l’infanzia).

FABRIZIO

Ma chi ci guiderà verso il vero Natale?

 

THOMAS

Ci guiderà una cometa

 

 ( Maria, alunna diversamente abile, è la cometa)

Maria, vestita da stella cometa, fa la sua apparizione al centro della scena

https://www.youtube.cohttps://www.youtube.com/watch?v=BQfi3RhJcj0m/watch?v=BQfi3RhJcj0

 

(canzone “Stella cometa” cantata e amimata insieme all’alunna Maria)

DAFNE: Certo che noi siamo le statuine del presepe e sicuramente il presepe a Natale è il simbolo più importante. Anche più importante dell’albero di Natale.

 

ENRICO Adesso non ricominciamo con questi discorsi dato che abbiamo capito che tutti siamo importanti ognuno a modo nostro. E l’albero di Natale è nostro amico.

 

ANTONIO Sapete che vi dico? Gli dedichiamo una bella canzone?

 

TOMMASO  Gliela dedichiamo in inglese

 

OH CHRISTMAS TREE (song)

segue: We wish you a Merry Christmas (canzone anche ballata).

 

HELENA  E adesso torniamo nel nostro presepe, ma prima vogliamo dirvi:

DORIANA – ALFIO- THOMAS – VIOLA : Buon Natale a tutti e felice anno nuovo.

MARTA – SIMONE – RICCARDO:   Merry Christmas and Happy New Year

FABRIZIO – SOFIA-  ENRICO Grazie per averci ascoltato

TUTTI: a lot of Kisses to everyone.

 

Tosca Pagliari